Il tuo corpo può fare tutto, è la mente che dobbiamo convincere

Aggiornato il: ott 16




La neocorteccia è la parte evolutivamente più recente del nostro sistema nervoso. Ma cerchiamo di capire meglio che cos’è e di cosa si occupa, così da rassicurarla e gestire al meglio la nascita di nostro figlio.


Anatomia e funzioni


Nell’uomo, la neocorteccia è la sede delle funzioni cognitive superiori e la sua complessità anatomica rispecchia l’importanza del compito che essa svolge nell’adattamento all’ambiente. La neocorteccia si presenta come un tessuto sottile, esteso e convoluto; essa rappresenta circa il 90% della superficie cerebrale. La neocorteccia è considerata la sede delle funzioni di apprendimento, linguaggio e memoria, pianificazione e valutazione delle situazioni, ovvero di tutte le peculiarità che rappresentano il salto evolutivo avvenuto nel corso della storia e che ci distingue dagli altri animali.

La neocorteccia è responsabile di tutti quei processi sofisticati che ci fanno progettare cattedrali, scoprire nuove stelle, costruire tecnologie super avanzate per migliorare la nostra vita, creare teorie che spiegano l’esistenza dei buchi neri.

Insomma la neocorteccia è un po’ secchiona, e come tutti i secchioni non si accontenta facilmente. Vuole capire tutto, avere informazioni aggiornate, programmare nei minimi dettagli gli appuntamenti, evitare gli imprevisti, mettere in dubbio tutto e tutti, insomma è sicuramente una precisetta...

Ma a cosa serve la neocorteccia nel momento del travaglio e del parto?


Bè serve a molto ma anche a niente!!!

Vediamo di capire meglio che cosa significa. La neocorteccia serve a elaborare gli stimoli che arrivano dall’ambiente e a valutarli rispetto alla loro importanza per la nostra sopravvivenza ma nel momento del parto dobbiamo imparare a metterla in panchina...

Il parto è guidato da un’altra parte del nostro cervello, il nostro sistema limbico e dal cervello rettiliano, cioè che abbiamo in comune con i rettili e che si occupa dei comportamenti istintuali per così dire.

Il sistema limbico (dal latino limbus, cioè “bordo”, “contorno”)comprende una serie di strutture cerebrali e un insieme di circuiti neuronali presenti nella parte più profonda e antica del telencefalo correlati alle funzioni fondamentali per la conservazione della specie, appunto il cervello rettiliano. Tale sistema è conservato nella filogenesi, ma non nella funzione essendo infatti implicato nell’integrazione dell’olfatto, della memoria a breve termine e in funzioni che si fanno più complesse man mano che si sale nell’albero filogenetico come le emozioni, l’umore e il senso di autocoscienza che determinano il comportamento dell’individuo. Il sistema limbico svolge anche funzioni elementari come l’integrazione tra il sistema nervoso autonomo e neuroendocrino che sono fortemente coinvolti nel travaglio e nel parto. Il parto è infatti un processo involontario completamente guidato dal sistema nervoso autonomo e dal sistema limbico. Ecco perché durante il travaglio e il parto è meglio mettere in panchina la neocorteccia e lascia fare il suo lavoro a chi di dovere, cioè al nostro cervello più antico ed istintivo.


Ma come possiamo rassicurare la neocorteccia?

Rispondendo a tutte le domande ed i quesiti della neocorteccia prima del grande giorno, quello che aspettiamo da 9 mesi, così che lei stia tranquilla e si affidi a chi di dovere.

Il corso ci aiuterà ad abbattere la rigidità mentale, a lasciare libero il nostro corpo e fidarci e farci guidare da chi sta intorno a noi. Questo grazie ad un allenamento specifico, che può partire già dalla 20^esima settimana di gestazione. Abbiamo tutto il tutto il tempo!

A quante domande dobbiamo rispondere?


Quale è il tipo di parto più sicuro per me e il mio bambino?

Riuscirò a sopportare il dolore? Sono in grado di affrontare l’esperienza del parto? Mi fido dell’ostetrica o del medico?

So cosa devo aspettarmi e come avviene il travaglio e il parto?

Quale è il momento giusto per andare al ospedale?

Posso fare qualcosa per non farmi trascinare delle paure?

È qualcosa di pratico?

A tutte queste domande e a tante altre risponderemo nel corso Neuroscienze Lab, il mio corpo lo sa fare, è la mia mente che devo convincere a cura della Dr.ssa Mennina Melania, Psicoterapeuta Perinatale.



20 visualizzazioni

Follow us

@9Mesi Center by Fima srl 

P.I 01339590471

Via di Porta Lucchese N°7 Pistoia 51100

Privacy Policy

Proudly created with Wix.com

  • Facebook - White Circle